10 motivi per visitare Dubai nel 2023 

il

Dubai non si ferma mai. La città emiratina è sempre più tecnologica e innovativa, con un’offerta gastronomica, ricettiva e di intrattenimento che si supera ogni anno. Per chi sta pianificando un long weekend al caldo durante i mesi invernali, per i foodies alla ricerca di nuove mete culinarie da esplorare, o per chi ama tornare nell’emirato ogni anno per scoprire tutte le novità della città, ecco 10 ottime ragioni per aggiungere Dubai alla lista di viaggi per il 2023. 

1- Museo del Futuro: scoprire come sarà Dubai nel 2071 nel nuovo museo dalla forma ellittica 

Considerato tra i “14 musei più belli del mondo” dal National Geographic, questa meraviglia architettonica frutto della mente dell’architetto Shaun Killa a pochi mesi dalla sua apertura è già diventato un’icona imperdibile dello skyline di Dubai. Se all’esterno incanta i visitatori con il suo design futuristico, al suo interno offre un viaggio unico tra le sfide che dovrà affrontare il mondo di domani. La facciata esterna presenta citazioni di Sua Altezza lo Sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum in calligrafia araba mentre le sale interne sono dedicate alle tematiche cruciali per il futuro, tra cui l’esplorazione spaziale, il cambiamento climatico, il progresso tecnologico e il benessere dell’uomo. 

2- Expo City Dubai: l’eredità di Expo in un quartiere innovativo con al centro l’uomo 

Dopo il grande successo dell’Esposizione Universale, il sito che ha ospitato la manifestazione riprende vita con Expo City Dubai, la città del futuro inaugurata nel mese di ottobre e che continuerà a svilupparsi nel corso del 2023. Questo nuovo quartiere nasce 

con l’ambizione di diventare un polo globale per l’innovazione, la sostenibilità e l’intrattenimento ed è concepito come un modello di pianificazione urbana “verde”, che punta a raggiungere zero emissioni. 

Per chi desidera rivivere le emozioni di Expo Dubai 2020, alcuni dei padiglioni più iconici come Al Wasl Plaza, la torre d’osservazione Garden in the Sky e lo specchio d’acqua Surreal continueranno ad accogliere visitatori e grandi eventi. 

3- Nuove piscine con vista: ammirare lo skyline di Dubai da una posizione privilegiata 

Lo skyline di Dubai è in continua evoluzione e grazie alle nuove skypool è possibile osservarlo da un punto di vista privilegiato. Tra le recenti aperture da non perdere, l’Aura Skypool è la piscina a sfioro con una spettacolare vista a 360 gradi sui quartieri iconici di Dubai, mentre quella dell’Address Beach Resort la batte in altezza; in entrambi i casi lascia senza fiato la vista panoramica sulla città. Per chi all’altezza preferisce la profondità, Deep Dive Dubai è già entrata nel Guinness World Records come piscina subacquea più profonda del mondo, con ben 60 metri in cui gli amanti del brivido possono immergersi nei resti di una vera e propria città sottomarina. 

4- Alserkal Avenue: design, mostre e creatività in uno degli hub creativi più vivaci di Dubai 

Uno dei quartieri artistici emergenti più amati di Dubai, Alserkal Avenue si trova nell’area industriale di Al Quoz e ospita sempre più gallerie d’arte contemporanea, studi di yoga e spinning, caffè locali e il Cinema Akil, che proietta film d’essai indipendenti. Con un’offerta culturale in continua evoluzione, è la meta da non perdere per chi ama perdersi alla ricerca di ispirazione. Alserkal ospita alcune delle più note gallerie d’arte di Dubai, tra cui la Leila Heller Gallery dove sono esposte le opere di artisti contemporanei provenienti da Medio Oriente, Asia Centrale, Sud-Est Asiatico e Turchia, la Custot Gallery, che rappresenta artisti moderni e contemporanei provenienti da Europa e Stati Uniti, e The Third Line, dedicata ad artisti contemporanei del Medio Oriente. In altre zone della città l’offerta di gallerie d’arte è altrettanto interessante con le nuove aperture di Galleria Continua all’interno del Burj Al Arab e Gallerie Perrotin nel cuore del Dubai International Financial Centre. 

5- La nuova meta per i foodies: l’offerta gastronomica di Dubai brilla nel firmamento della Guida Michelin 

A giugno 2022 è stata lanciata la prima Guida Michelin di Dubai, che riconosce la città come destinazione gastronomica di eccellenza. La ricca e variegata scena culinaria dell’emirato è ricca di esperienze gastronomiche innovative, gemme nascoste e menu creativi che riflettono le tradizioni arabe, i sapori del mondo e la cucina fusion d’ispirazione moderna. Tra i tanti indirizzi da segnare in agenda inclusi nella selezione della guida inaugurale c’è anche LOWE, il moderno ristorante di Dubai zero-waste che ha ricevuto l’ambita Stella Verde, e Il Ristorante di Niko Romito, un angolo di cucina italiana all’interno del Bulgari Hotel a cui sono state assegnate due stelle Michelin. 

6- Nuovi indirizzi gastronomici: le attese nuove aperture 

Con oltre 200 nazionalità che convivono in città, l’offerta dei ristoranti di Dubai abbraccia tutte le cucine del mondo. Tra le attese nuove aperture En Fuego, il nuovo concept gastronomico all’interno di Atlantis, The Palm che propone l’autentica cucina sudamericana dello chef Daniel García, in un ambiente circondato da opere d’arte murali sudamericane. Da Los Angeles al quartiere finanziario di Dubai il celebre The Nice Guy apre la sua sede in uno dei quartieri più cool della città dove sarà possibile ordine i piatti iconici come il Nice Guy Burger e le Molinari’s Meatballs, oltre a nuovi piatti pensati per i clienti più esigenti di Dubai. Diretto dallo chef Reif Othman, vincitore dello Chef’s Award ai MENA’s 50 Best Restaurants 2022, Hoe Lee Kow è un ristorante di ispirazione coreana molto atteso e poco convenzionale che accoglierà gli ospiti all’interno dell’Hotel Indigo Dubai. 

7- Hotel openings: a Dubai l’offerta di ospitalità è in continua evoluzione 

L’apertura più attesa è senza dubbio quella del nuovo Atlantis, The Royal Resort & Residences all’inizio del 2023. Dotato di 795 camere e 102 suite distribuite su 43 piani, ospiterà anche un’enorme piscina a sfioro sul tetto di 90 metri e raffinati ristoranti guidati da chef di fama internazionale. 

Spostandosi a Dubai Marina, il Vida Hotel and Residences – Dubai Marina Yacht Club offrirà camere e appartamenti fronte mare, mentre per chi non sa rinunciare alla vista sullo scintillante skyline di Dubai Downtown e Dubai Creek c’è l’Address Grand Creek Harbour. Con le sue camere e suite di lusso con arredi contemporanei, servizio impeccabile, un’ampia spa e un centro benessere, è il posto ideale per un soggiorno all’insegna del relax. Attesissima anche l’apertura del NH Dubai The Palm, che si sviluppa 

su 14 piani con camere arredate con colori vivaci, mobili in stile retrò e motivi divertenti. E ancora, One&Only One Za’abeel Resort and Private Homes propone un city resort extra lusso progettato come un grattacielo a due torri collegate da un corridoio panoramico sospeso a cento metri dal suolo. 

8- Eventi tutto l’anno: a dicembre va in scena il festival musicale SOLE DBX 

Dubai ospita grandi eventi diventati ormai un appuntamento fisso nel calendario annuale come Art Dubai a marzo, il Dubai Food Festival ad aprile, o la Design Week a novembre. A dicembre, per gli appassionati dello streetwear e della musica, la città si animerà con il festival musicale SOLE DBX che celebra la cultura di strada con esibizioni dal vivo, conferenze, workshop, proiezioni, tornei sportivi e altro ancora. Un grande evento che combina musica, arte e il mondo delle sneaker, coni più oltre 80 marchi provenienti da tutta la regione e dal mondo. 

9- Fuga nel deserto: i nuovi glamping Terra Solis e “The Nest” by Sonara 

Fino a giugno 2023 c’è tempo per provare la nuova esperienza di Terra Solis Dubai, un glamping per soli adulti portato nella città emiratina dal team che ha ideato il celebre festival di musica elettronica Tomorrowland. Distribuita su una superficie di 371.000 metri quadrati, questa esclusiva oasi nel deserto offre una perfetta combinazione di alloggi meravigliosi, musica e intrattenimento, in un’atmosfera di festa. 

Chi preferisce vivere l’aspetto più intimo del deserto, può regalarsi una fuga romantica in uno dei 14 “nidi” di “The Nest” by Sonara. L’esperienza comprende un soggiorno nelle tende di lusso eco-sostenibili, una cucina molto raffinata e la possibilità di fare una magica colazione mentre spunta l’alba sulla Dubai Conservation Reserve. 

10- Dubai inaspettata: un weekend di avventure ad Hatta 

Rimanendo in tema di glamping, ha riaperto agli ospiti l’Hatta Dome Park, che offre ai visitatori un’esperienza glamping nel cuore della catena montuosa dell’Hajar. Adatto a coppie, famiglie e gruppi che vogliono concedersi una pausa nella natura e godere dei grandi spazi all’aperto, è circondato da una splendida vista panoramica. Come le altre opzioni di alloggio disponibili, si trova vicino all’Hatta Wadi Hub, dove i più avventurosi possono praticare numerose attività, dal kayak ai trekking e ai percorsi ciclabili sui sentieri sterrati. Dopo una giornata di sport, è possibile concludere la giornata con un barbecue privato e trascorrere la serata sotto le stelle.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...